Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 4:13 PM CEST, May 21, 2019

Guglielmo Massaja (1809-1889) (N. Prot. 492)

Lorenzo Antonio nasce a La Braja, frazione di Piovà (Asti) l’8 giugno 1809. Il 6 settembre 1826 indossa l’abito cappuccino alla Madonna di Campagna (Torino). Terminati gli studi e ordinato sacerdote gli fu affidata la direzione spirituale dell’Ospedale Mauriziano. Passò poi all’insegnamento della filosofia e teologia ai candidati cappuccini. Papa Gregorio XVI lo chiamava a reggere il nuovo Vicariato Apostolico dei Galla il 12 maggio 1846. Lasciò l’Italia il 4 giugno 1846 raggiungendo la missine il 21 novembre 1852. Inizia così la sua presenza tra i Galla profondendo in essa tutte le sue energie. È creato cardinale da papa Leone XIII il 10 novembre 1884. Muore a San Giorgio a Cremano (Napoli) il 6 agosto 1889. Il Processo ordinario fu aperto a Frascati il 5 dicembre 1941. Superate alcune difficoltà la Causa fu ripresa il 22 maggio 1993. Nel 2003 si è proceduto all’Inchiesta suppletiva sulla continuità della fama di santità. Il 10 marzo 2009 si conclude l’Inchiesta diocesana suppletiva. La Positio è presentata in Congregazione nel giugno 2014. Il 21 ottobre 2014 i Consultori storici approvano il lavoro della Positio. Il 14 aprile 20’16 si tiene il Congresso dei Consultori Teologi. Restano due voti sospensivi su nove voti. Il 9 maggio 2016 si consegnano le risposte ai voti sospensivi. Nel settembre 2016, accolte le risposte della Postulazione si procede alla stampa della Relatio et Vota. Il 15 novembre 2016 i cardinali e i vescovi riuniti in sessione ordinaria riconoscono le virtù eroiche del Servo di Dio. Il Santo Padre autorizza la pubblicazione del Decreto super virtutibus in data 2 dicembre 2016. Venerabile. Si è in attesa di un fatto miracoloso.