Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 5:46 PM CET, Feb 19, 2019

Raniero da Borgo San Sepolcro (1511-1589) (N. Prot. Arch. 15)

Santo Sfaldelli nasce a Borgo San Sepolcro (AR) verso il 1511. Rimasto orfano si prese cura della sorella guadagnandosi da vivere lavorando nei campi. All’età di 21 anni, 1532, chiese e ottenne di entrare tra i cappuccini come fratello laico. Eletto Superiore in vari conventi, esercitò il suo servizio pastorale con prudenza e stima di tutti. Si spense santamente come aveva vissuto nel convento di Todi il 25 agosto 1589. Poco dopo la sua morte si iniziò a tributargli culto pubblico e gli fu dato il titolo di beato. Nel 1625 a seguito della pubblicazione delle nuove norme per il culto pubblico da parte di papa Urbano VIII, si dovette iniziare l’iter canonico per la beatificazione. Il 3 marzo 1629 Lo stesso Urbano VIII firmava il decreto per l’introduzione della Causa. L’iter fu difficile per l’insorgere di vari ostacoli. Si sono celebrati i Processi sul non culto, 9 maggio 1857 mentre il decreto sulla validità giuridica fu emesso il 18 febbraio 1858. Nel 1995 si tentò la riapertura della Causa, ma senza successo. Venerabile secondo l’antica prassi.