Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum 2

Log in
updated 8:43 AM UTC, Dec 7, 2022

La nostra presenza in Europa

Incontro Superiori Europa Ovest e area del Mediterraneo

Nei giorni 13 e 14 marzo 2022 in Curia Generale c’è stato un incontro dei Ministri dell’Europa occidentale e area del Mediterraneo per un confronto sull’attuale situazione dal nostro Ordine in questa zona del “vecchio continente”. L’incontro si pone in continuità con quanto presentato dal Ministro generale nella Lettera di inizio sessennio, in cui indicava per l’Europa alcuni obiettivi. Il Covid ha impedito incontri per circa due anni e il tema è stato rilanciato nel novembre 2020 con lettera del Ministro, e poi c’è stato l’incontro a Częstochowa nell’ottobre 2021, a seguito del quale il Ministro generale ha voluto incontrare i Superiori maggiori di quest’area (erano presenti 26 Ministri provinciali, 2 Custodi e 3 Delegati, che hanno rappresentato le rispettive 31 Circoscrizioni).

I temi in agenda sono stati tre: la riorganizzazione delle Conferenze Europee (con specifica attenzione alla sezione occidentale dell’Europa); le case formative in quest’area, sui cui convergono i candidati delle suddette Circoscrizioni; quale futuro assetto prospettare per le Circoscrizioni del bacino del Mediterraneo.

Le motivazioni che soggiacciono al ripensamento delle strutture dell’Ordine in Europa possono essere molteplici, ma spicca sicuramente il problema del calo numerico, che sembra inarrestabile e veloce per il prossimo futuro; un semplice dato è estremamente significativo: in tutta quest’area nel corrente anno formativo ci sono solamente 12 novizi, di cui 6 nel noviziato in Italia e 6 in Polonia.

Il Ministro generale ha introdotto i singoli temi, sui cui i Ministri presenti hanno potuto esprimersi; sarà compito del Consiglio generale trarre le conclusioni per addivenire a delle scelte operative concrete.

La sede dell’incontro, inusuale per un numero di partecipanti così grande, che presenta anche qualche fatica logistica in più, è stata dettata da una programmazione più volte modificata a motivo del Covid. La partecipazione è stata corale e la fraternità della Curia ha di nuovo visto – dopo oltre due anni – una nutrita assemblea di frati da molti Paesi: è un piccolo segno di fiducia anche per chi in tutto questo tempo ha lavorato prevalentemente in ufficio e comunicato con i fratelli dell’Ordine solamente tramite collegamenti on-line.

L’incontro si è concluso pregando per la pace.

Gallerie delle foto - https://flic.kr/s/aHBqjzGFzR