Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum 2

Log in
updated 10:36 AM UTC, Dec 2, 2022

Messaggio di Pasqua del Ministro generale 2022

Pace e bene fratelli.

Trasmettiamo il messaggio pasquale del Ministro generale. Viviamo la Settimana Santa e la Pasqua meditando la misericordia di Dio e il mistero di Cristo crocifisso e risorto.

Buona Pasqua! 

 

 

Auguri di Pasqua del Ministro Generale

Pace e bene fratelli

Ci troviamo ancora una volta nell’imminenza della Pasqua, mistero di passione morte e risurrezione di nostro Signore. In questo periodo penso che tutto il mondo sia così, come sorpreso, impressionato di quanto succede in terra di Ucraina: ci chiediamo come sia possibile una cosa del genere, come sia crudele il cuore degli uomini quando arriva a non considerare più l'uomo. Quanto possiamo essere cattivi - ma proprio cattivi. L'iniquità del male, cosa produce? Il male contro l’uomo. Io penso che anche il male coltivato dentro di noi è sempre contro l’uomo. E quando noi siamo troppo concentrati su noi stessi non andiamo da nessuna parte; è un grande male che c'è oggi nel mondo, ma forse anche tra di noi, c’è questa attenzione formidabile a noi stessi e a valutare tutto dal nostro punto di vista con criteri piuttosto banali per dire ciò che fa bene a me, e ciò che non fa bene a me. Proprio in questo percorso di avvicinamento alla Pasqua il nostro sguardo è rivolto al nostro Signore Gesù Cristo, sulla croce. 

 

È tutto un modo diverso di porsi: è un modo che non guarda a sé, ma tutto quello che fa lo fa per la nostra salvezza, per noi, per altri da sé, da parte del figlio di Dio, affinché il popolo suo abbia vittoria sul male e sulla morte, abbia speranza di partecipare alla vita eterna in Dio. Penso a quanti frati, penso con un certo orgoglio e anche con una certa invidia a quanti frati sono impegnati sul terreno a soccorrere le popolazioni che devono scappare dall’Ucraina con niente, o anche ai frati i nostri fratelli che sono lì, in Ucraina, e cercano di servire al massimo, come possono, nella situazione così difficile. 

Ci sono tanti esempi, davvero tanti esempi, in Ucraina, intorno all'Ucraina in Polonia in Romania, tanti esempi anche in altri Paesi dell’Europa di impegno solidale verso coloro che sono disagiati; non sto a citarli tutti - non se l’abbiano a male coloro che hanno operato - ci sono veramente tanti esempi di frati, di istituzioni che sono impegnate ad accogliere profughi, ad aiutarli e ad inviare aiuti. 

Mi piacerebbe essere al posto di quelli che sono lì, sul fronte, dei frati che sono nella situazione di accogliere i profughi, di chi rischia un po’ della propria vita per portare aiuti; mi piacerebbe essere lì, mi sembra che quello sia il modo più vicino al modo di essere di Gesù sulla croce che non si preoccupa di sé stesso, ma si preoccupa degli altri.

In effetti, anche nella nostra vita, noi dovremmo essere testimoni di ciò che fa più felici: ci fa più felici, il riuscire a metterci a disposizione per il bene degli altri, a cominciare dalle piccolissime cose, dai servizi in fraternità, da una preparazione buona dell'omelia, dal mettersi a disposizione delle confessioni con animo retto e non solo per dovere. Da tante cose comincia il nostro metterci a disposizione, ma è attraverso questa disposizione del Signore che noi entriamo nel servizio e, attraverso questo metterci a disposizione lì con tutte le nostre energie, troviamo il segreto della felicità nella nostra vita. 

 

Fratelli, mentre facciamo questo percorso di avvicinamento al mistero della nostra Redenzione, mettiamoci anche noi tutti, tutti dove siamo, uniti e fratelli, vicini a chi soccorre, e a chi è percosso gravemente da questa guerra. Mettiamoci tutti a disposizione, ponendoci noi stessi per gli altri. Troveremo grande comunanza con il Signore e troveremo grande serenità di vita: non posso che augurarvi di scoprire in questo mistero della Pasqua, che il dono di sé è la nostra grande felicità.

Auguri fratelli!

Fr. Roberto Genuin

Ministro Generale OFMCap

Ultima modifica il Lunedì, 11 Aprile 2022 14:43