Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 12:38 PM CEST, Aug 10, 2020

Il Capitolo invoca lo Spirito Santo sui lavori capitolari

Roma. Il primo importante momento del programma capitolare della giornata è stata la celebrazione dell’Eucaristia, che, come si è già detto, è stata presieduta dall’arcivescovo cappuccino Fra Andrés Stanovnik.

Dopo l’eucaristia, sempre in mattinata, l’assemblea dei capitolari si è ritrovata in Cappella per dare inizio ai lavori. Qui è stato invocato lo Spirito Santo col canto del “Veni Creator Spiritus”, intonato dal Ministro Generale, Mauro Jöhri. Subito dopo, i capitolari, cantando le litanie dei Santi, hanno lasciato processionalmente la Cappella per raggiungere l’Aula Magna, dove il Ministro ha intronizzato l’evangeliario sul leggio e ha pronunciato la formula di rito: “Fratelli, dichiaro ufficialmente aperto l’85° Capitolo Generale dei frati Minori Cappuccini.

A questo punto sono stati dati degli avvisi tecnici per l’uso delle apparecchiature a disposizione dei Capitolari: le cuffie per le traduzioni nelle diverse lingue, l’uso dei tablet, indicazioni logistiche, ecc. Poi l’appello per nome di ciascuno dei Capitolari presenti in aula. Quindi il Ministro ha illustrato ai presenti alcune variazioni apportate al Regolamento del Capitolo, a seguito dell’entrata in vigore delle nuove Costituzioni, e le ha proposte all’approvazione dei Capitolari. Si vota per alzata di mano. Le variazioni sono approvate all’unanimità.

Data la molteplicità delle lingue e la diversità delle provenienze dei partecipanti, è necessario lavorare per ceti ovvero per gruppi o per aree linguistiche. La composizione di ciascun ceto è fatta in base alla conferenza di appartenenza, ma anche in base alla lingua o per altre ragioni. Pertanto, lasciata l’aula intorno a mezzogiorno, i capitolari si sono riuniti in aule distinte: qui si sono riconosciuti e hanno dato la loro adesione per formare il proprio ceto. Quindi hanno provveduto a darsi un presidente, un segretario e a indicare un candidato al Consiglio di Presidenza del Capitolo.

Quando nel pomeriggio i Capitolari si ritroveranno nell’aula magna, la composizione dei vari ceti sarà completata e fatta conoscere all’assemblea, quindi si passerà alla formazione delle altre struttura Capitolari (Consiglio di Presidenza, Moderatori, Segreteria, Scrutatori, ecc.).

Fotogalleria:

Video:

Ultima modifica il Lunedì, 27 Agosto 2018 18:08