Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 9:39 PM UTC, May 16, 2022

Incontro dei Post novizi della CCA in Aguarico - Ecuador

Dal 17 al 31 luglio i post novizi del Venezuela, Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Cile, Argentina e Uruguay si sono trovati nel Vicariato Apostolico di Aguarico, nella Amazzonia ecuadoriana. Hanno partecipato anche due post novizi del Messico del nord e uno della Germania, che sta facendo un anno di formazione in Perù, per cui hanno partecipato 33 post novizi. Questi fratelli sono stati accompagnati anche da alcuni formatori e animatori dell'Ecuador, arrivando ad un totale di 40 fratelli partecipanti alla riunione.

Le giornate hanno avuto inizio a Quito, condividendo il primo giorno con il Ministro generale e fr. Hugo Mejía, Consigliere di lingua spagnola. Il Ministro generale ha parlato del VIII CPO e di alcune questioni riguardo alla fase del post noviziato, in particolare rispondendo alle domande che facevano i fratelli presenti.

Il giorno dopo Mons. Jesús Esteban Sádaba OFM Cap., Vicario Apostolico di Aguarico, ha parlato della storia e della realtà di questa missione cappuccina nell’Amazzonia ecuadoriana. Ha evidenziato anche la vita e il martirio di Mons. Alejandro Labaka, OFMCap, primo vescovo del Vicariato, e di suor Ines Arango, terziaria cappuccina, che hanno dato la vita per salvare gli Huaorani, le cui terre venivano occupate dalle compagnie petrolifere (www.alejandroeines.org).

Martedì 19 e Mercoledì 20 i fratelli hanno condiviso due giorni di camminata, organizzata ogni anno da un gruppo di cappuccini, da Quito a Coca (Puerto Francisco de Orellana, sede del Vicariato) per rinnovare la memoria di Alessandro e Inés, e per difendere la vita in Amazzonia. L'ultimo tratto è stato accompagnato anche dal Ministro generale, fr. Mauro Jöhri. All’ arrivo c’è stata la concelebrazione della Santa Messa nella cattedrale di Coca presieduta da Mons. Jesús Esteban. In questa Cattedrale riposano e sono venerati i resti di mons. Alessandro e di suor Inés.

Giovedì mattina, i fratelli sono stati organizzati in gruppi “due a due” per andare in missione presso 20 piccole comunità sparse nella giungla,formate, alcune dai coloni, altre da indigeni. Ospiti di diverse famiglie, da Giovedì a Domenica, col proposito di visitarle e riunirsi a celebrare la Parola di Dio. Un'esperienza unica tra le persone più semplici.

La seconda settimana è stata spesa tra conferenze ed incontri di gruppo per approfondire l’VIII CPO. I fratelli Alexander, Jose del Carmen, José Luis Cereijo e Carlos Azcona hanno contribuito con una lettura antropologica, biblica e spirituale del CPO. Ogni sera, i fratelli di diversi paesi hanno presentato il loro post noviziato e le culture dei loro popoli, in un'esperienza fraterna e gioiosa. Questi giorni sono diventati anche occasione di condivisione con le Clarisse Cappuccine che hanno il loro monastero ad Aguarico, e con i missionari di vari ordini e congregazioni che lavorano nel Vicariato.

Il tutto è culminato al Sabato con la visita ad una fraternità che si trova a 51 km nel mezzo della giungla, dove ci siamo trovati per condividere l'Eucaristia, il tempo libero e la gioia di stare insieme.

Sogni, progetti e ideali sono stati infine registrati in un documento che ha raccolto il lavoro di gruppo di tutti i fratelli. Ci auguriamo che tra quattro anni, altri fratelli post novizi della CCA possano partecipare ad una missione e ad un incontro che li possa aiutare a camminare insieme nella formazione.

Fra José Luis Cereijo OFM Cap.

Ultima modifica il Venerdì, 09 Settembre 2016 10:29