Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum 2

Log in
updated 8:41 AM UTC, Dec 3, 2022

Giulia Gabrieli (Prot. N. 3417)

Giulia Gabrieli Bergamo 3 marzo 1997 – 19 agosto 2011.

Fin da piccola Giulia evidenzia un carattere molto aperto, socievole, determinato ed una particolare attenzione verso il prossimo. Inizia il suo percorso didattico alla scuola materna dell’Istituto Palazzolo delle suore Poverelle che la porterà a frequentare, sempre all’interno dell’Istituto, anche la scuola primaria. Giulia si fa apprezzare anche dalle sue catechiste in parrocchia, San Tomaso Apostolo in Bergamo.

A seguito di una serie di esami sanitari nel 2009, le viene diagnosticato un tumore particolarmente aggressivo: il rabdomiosarcoma alveolare. A settembre dello stesso anno inizia la chemioterapia che la costringe a lasciare la scuola, sostituita dalle lezioni domiciliari e dalla scuola in ospedale, presso l’allora Ospedale Riuniti di Bergamo.

Ad agosto 2010, dopo un anno di cure, un esame strumentale rivela purtroppo una recidiva: il tumore è tornato. A settembre si riparte con la chemioterapia. Nell’ottobre 2010 si fa pellegrina a Medjugorie, un viaggio fortemente voluto da Giulia, che nella preghiera troverà la forza e la capacità di affidarsi alla volontà del Padre. Il 3 marzo 2011, nel giorno del suo compleanno, Giulia effettuerà un secondo pellegrinaggio a Medjugorie, chiesto come regalo.

Nel giugno 2011 supera l’esame di terza media ottenendo 10 e lode. Esame sostenuto a casa con la presenza di tutti i suoi professori che ne lodano l’impegno. Nel frattempo Giulia aveva iniziato a lavorare ad un libro e a testimoniare in pubblico quando le era accaduto incontrando soprattutto suoi coetanei. Nel luglio del 2011 scrive senza nessuno che l’aiuti, la Coroncina di Puro Ringraziamento. Dice: nelle preghiere ci sono sempre richieste al Signore, io voglio dire solo Grazie Signore!

La sera del 19 agosto 2011, al termine della Via Crucis della GMG di Madrid, dove il giorno prima mons. Francesco Beschi, Vescovo di Bergamo, aveva tratteggiato la sua esperienza offrendola ai giovani quale esempio, Giulia moriva, terminando la sua personale Via Crucis. Il suo libro “Un gancio in mezzo al cielo” e la sua una video-testimonianza fanno conoscere la storia di Giulia.

L’Inchiesta diocesana si è svolta a Bergamo dal 7 aprile 2018 al 12 settembre 2021. È in corso la stesura della Positio.